quando-cambiare-sito

Quando rinnovare il proprio sito?

Molto spesso veniamo contattati da imprenditori che hanno comprato online siti web pre-confezionati o peggio siti realizzati dal nipote o dall’amico smanettone, i quali (per fortuna) si rendono conto che il loro sito non è proprio quello che si aspettavano, specie se confrontato con quelli della concorrenza, ma molti imprenditori o professionisti non hanno l’accortezza di guardarsi intorno e restano affezionati ai loro infruttuosi siti, per altro nel tempo si convincono del fatto che il sito internet non serva a nulla.

Quindi oggi vogliamo rispondere a questa domanda…

Quando rinnovare il proprio sito?

La risposta potrebbe essere “SUBITO”, se vi ritrovare in una delle seguenti 5 situazioni:

1. Avete un sito realizzato in tecnologia Flash

Con l’avvento e la diffusione dei dispositivi Apple come iphone, ipad, ipad mini,  la tecnologia Flash ha reso i vostri siti totalmente inaccessibili da chi li vuole consultare in mobilità, quindi siete tagliati fuori da una bella fetta di mercato che usa gli smartphone per navigare, ovvero 11 milioni di Italiani. Se vuoi sapere se hai un sito in Flash, clicca con il bottone destro del mouse sul tuo sito, se compare un testo che dice: “Informazioni su Flash Player…” sei una delle tante vittime.

2. Il vostro sito ha più di 5 anni

La tecnologia si evolve e con essa anche internet. Con gli attuali standard del web si possono fare delle cose che 5 anni fa erano impensabili o impossibili. Possedere un sito molto vecchio è paragonabile ad avere un televisione in Bianco e Nero al posto di quello a colori. Quante cose vi state perdendo?  Oggi i siti si possono adattare su qualsiasi dispositivo, possono condividere contenuti sui social network, godono di effetti grafici avanzati che prima non erano supportati, possono essere un valido aiuto alla vendita dei tuoi prodotti o servizi con tecniche di monitoraggio avanzate.

3. Non compare su Google tra i risultati di ricerca

Avere un sito internet che nessuno visita o peggio che nessuno trova su Google, equivale a non avere un sito internet. É importante avere un sito ben indicizzato e posizionato sui principali motori di ricerca (Google, Bing, Yahoo…) in modo tale che compaia tra i primi risultati, quando un potenziale cliente sta cercando i vostri prodotti o servizi. I motori di ricerca sono in grado di acquisire le informazioni del vostro sito in pochi secondi e restituirle nei risultati di ricerca, ma per fare ciò, il sito deve essere realizzato in modo appropriato seguendo gli attuali standard.

4. Non rispecchia più la vostra azienda

Con il passare del tempo anche la vostra azienda invecchia, ma al contrario di un sito internet, l’azienda invecchiando migliora, acquisisce esperienza, infonde fiducia ai potenziali clienti, migliorano i servizi che offrite perchè li adeguate alle attuali esigenze, migliorano i prodotti offerti perchè cambiano i vostri fornitori. Un sito internet statico, scarno e fermo da anni come fa a rispecchiare la vostra azienda oggi? Come può rispecchiare la vostra immagine? Il sito internet deve crescere insieme alla vostra azienda e alla vostra immagine perchè è ormai diventato il moderno biglietto da visita, se non vi presentate bene avete perso molte opportunità di business.

5. Non siete in grado di aggiornarlo e utilizzarlo come mezzo di promozione dei vostri prodotti o servizi

Avere un sito con delle informazioni obsolete o delle promozioni che non offrite più, non è una buona pubblicità per la vostra azienda. Se non siete in condizioni di poter aggiornare il sito ogni qualvolta la vostra attività lo richiesta, c’è qualcosa che non va! Il vostro sito internet dovrebbe stare al passo con le vostre attività di comunicazione al pubblico. Oggi essere indipendenti e poter gestire il proprio sito è d’obbligo.

Adesso avete 5 valide motivazioni per rinnovare il vostro sito.
Vi invitiamo a visualizzare la nostra sezione siti internet per vedere chi ha di recente rinnovato il proprio sito.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>